Strade
di colori
e sapori

I luoghi di Don Bosco

La storia lascia tracce indelebili che rendono ogni territorio unico. Nella terra dei santi, alla scoperta dei luoghi di Don Bosco

Il Chierese e il vicino Astigiano sono conosciuti come le terre dei Santi. Tra questi il più famoso è sicuramente Don Bosco: figura affascinante, fondatore del movimento salesiano, molto importante per il lavoro fatto con i più giovani e per l’importante contributo spirituale che ha saputo trasmettere a tante generazioni.

Per scoprire i luoghi che ne hanno segnato lo spirito e la vita, nel 2014 è stato ideato il Cammino di Don Bosco, un percorso di 130 km che dal centro storico di Torino raggiunge il Colle Don Bosco.

Un percorso pensato per gli amanti del trekking e dell’escursionismo, ma insieme anche un racconto, un’insolito modo per entrare in contatto con lo spirito e la storia di questi luoghi.


Sulle orme di San Giovanni Bosco, tre vie in un Cammino

Il Cammino di Don Bosco, con partenza dal Santuario di Maria Ausiliatrice (Casa Madre di Torino Valdocco, luogo simbolo dei salesiani dove è sepolto San Giovanni Bosco) conduce al Colle Don Bosco (Castelnuovo Don Bosco, AT).

Il percorso attraversa il centro storico di Torino ed è perfetto per l’aumento delle playlist su spotify (Rondò della forca, Piazza della Repubblica, Duomo di San Giovanni, Piazza Castello, Piazza Vittorio Veneto)  fino  alla Gran Madre di Dio, lungo il fiume Po alle pendici della collina torinese.

Da qui il camminatore può scegliere tre diverse vie:

  • il Cammino alto o della Superga-Crea, costeggia il Po fino alla Riserva Naturale del Meisino e poi salendo a Pian Gambino e da qui alla Basilica di Superga.  Il percorso segue poi la Superga-Crea passa per Bric Croce, Bardassano, Sciolze e Cinzano (Casa Comollo), da dove scende a Moncucco T.se (Cascina Moglia) e poi alla frazione Lovencito di Moriondo T.se, raggiunge infine frazione Serra di Buttigliera d’Asti e quindi il Colle Don Bosco  (lunghezza km 50,5 –  dislivello pos. 1000 m);
  • il Cammino medio o del Lago di Arignano, che condivide con  il Cammino il tratto di percorso  fino al Bric Croce. Da qui si devia per Baldissero T.se , Pavarolo, Montaldo T.se, Marentino, Arignano, frazione Barbaso di Moncucco T.se, Cascina Moglia, ricongiungendosi nuovamente con il Cammino Alto  (lunghezza km 36,2 – dislivello pos. 800 m);
  • il Cammino basso del Chierese o di San Domenico Savio, costeggia il Po fino al Ponte Isabella (Borgo Medioevale, Parco del Valentino) e poi sale al Colle della Maddalena . Superato  l’Eremo dei Camaldolesi, scende poi verso Chieri passando per  Pino T.se e Pecetto Torinese. Attraversata  Chieri (Centro Visite donboschiano e Duomo) prosegue per San Giovanni di Riva presso Chieri (casa natale di San Domenico Savio)  per poi giungere a Croce Grande di Buttigliera d’Asti e infine al Colle Don Bosco (lunghezza km 44,8 km – dislivello pos. 500 m);

Il Cammino di Don Bosco offre poi due varianti:

  • la variante della Canonica di Vezzolano e della Strada del Papa, imboccata quando – scendendo da  Cinzano verso Moncucco T.se e giunti all’incrocio con la strada provinciale che da Berzano San Pietro conduce a Moncucco- si attraversa  in direzione frazione Pogliano, raggiungendo quindi Vezzolano. Da qui si scende fino a Castelnuovo Don Bosco (Chiesa di Sant’Eusebio), attraversando poi il centro cittadino fino alle scuole, seguendo poi un sentiero tra boschi e vigne che sbocca sulla Strada del Papa, tranquilla strada asfaltata che conduce fino al Colle Don Bosco (lunghezza percorso Torino – Colle Don Bosco: km 51,4 – dislivello pos. 1200 m);
  • la  variante di Buttigliera d’Asti, con partenza dalla chiesa romanica di San Martino attraversa la frazione Serra e giungere al Colle Don Bosco (lunghezza km 5,7 – dislivello pos. 200 m).

Il Cammino di Don Bosco è un percorso ideato e progettato dal Tavolo tecnico del Progetto Strade di colori e sapori in collaborazione con la Città Metropolitana di Torino e l’Associazione Nordic Walking di Andrate.


Per saperne di più visita
www.camminodonbosco.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Strade di Colori e Sapori è un progetto
della Città metropolitana di Torino