Strade
di colori
e sapori

Beni culturali e naturalistici

Il Chierese, il Pianalto e la Collina sono ricchi di tracce del passato e di beni culturali di pregio che meritano una visita.

Complesso Cavouriano di Santena

Immerso in un splendido parco, comprende la dimora dei Marchesi Benso di Cavour e la Cappella che ospita la tomba del grande statista Camillo Cavour.
Il parco visto dall’alto e dal basso è impressionante: i pluricentenari e monumentali platani dispiegano le loro gigantesche fronde su un’area che ospita centinaia di varietà arboree e floreali.
Il Castello, una splendida villa del Settecento con arredi del diciassettesimo, diciottesimo, diciannovesimo secolo; la Sala Diplomatica decorata di stucchi che riportano segni della massoneria; la Torre viscontea, con le corone del funerale di Camillo e l’ulivo di Mussolini; le scuderie, sede del museo cavouriano; l’asilo infantile Visconti Venosta, oggi adibito a centro di vita culturale e sociale, ricordano i fasti di una famiglia che ha avuto un ruolo primario nella storia nazionale, prima, durante e dopo l’Unificazione, e fino a dopo la IIª guerra mondiale.

Per saperne di più
camillocavour.com
lanostrastoria.it


Palazzo Grosso di Riva presso Chieri

Edificato nel XVII secolo ad opera del Vittone, oggi sede del Comune e visitabile,  fu ricostruito nel luogo dove sorgeva un castello a partire dal 1738. Caratterizzato da un’ importante decorazione interna, realizzata su impulso della contessa Faustina Mazzetti che commissionò nel 1790 i nuovi decori dell’atrio, dello scalone e degli appartamenti aulici ai pittori Rocco e Antonio Maria Torricelli, nel gusto più aggiornato, avendo a riferimento le descrizioni, da non molti anni pubblicate, delle antichità etrusche, greche e romane rinvenute negli scavi della nuova scienza archeologica. Nella sala cinese, la prima realizzata, Faustina impiegò preziose tappezzerie con carte provenienti dalla Cina che illustrano scene di vita quotidiana.

Per saperne di più
palazzogrosso


Castello di Pralormo

Posto alle porte del Roero, il castello presenta un percorso di visita che consente di ammirare le antiche cucine, alcune sale di pregio, l’orinerei e la serra in vetro e ferro. All’interno dello spettacolare parco all’inglese, ogni anno ad aprile, si tiene la celebre manifestazione Messer Tulipano.

Per saperne di più
castellodipralormo.com


Itinerario Don Bosco. Chieri

Un itinerario cittadino che, partendo dal nuovo Centro Visita di San Filippo, si snoda lungo le vie del centro storico e racconta di luoghi, episodi e persone che ebbero un ruolo importante nei dieci anni che il Santo trascorse a Chieri (1831-1841)

Per saperne di più
ItinerarioDonBosco


Chiesa di San Sebastiano. Pecetto T.se

Appena fuori dal borgo abitato di Pecetto, si può ammirare la piccola chiesa di San Sebastiano. Di stile prevalentemente gotico, edificata tra la fine del XIV e l’inizio XV secolo, conserva importanti affreschi di Guglielmo Fantini, Antonius de Manzaniis e Jacopino Longo.

Per saperne di più
San Sebastiano


Strade di Colori e Sapori è un progetto
della Città metropolitana di Torino