Pino T.se


La località Montosolo, prima denominazione di Pino, citata in un diploma dell’Imperatore Ottone III del 996, nasce probabilmente nel territorio di un insediamento romano poi abbandonato dove sorgeva una cappella tenuta dai monaci di Nonantola. Nel 1034 il borgo fu lasciato ai Biandrate, da questi passò ai monaci di Cavour ed in seguito al vescovo di Torino come signoria vescovile. Fortificato nel XII secolo, e costruito un castello, il borgo rimase appannaggio del Vescovo di Torino, ma gravitò sul comune di Chieri, non senza scontri ed una vera e propria guerra conclusa nel 1200. Il toponimo Pino compare solo nel XV secolo, in concomitanza con la fondazione nel 1440 della chiesa di Santa Maria del Pino, poi ricostruita ed eretta in parrocchia sotto l’intitolazione della Madonna del Carmelo e di Sant’Andrea Corsini, tra il 1653 ed il 1660. L’autonomia amministrativa del Comune giunse solo nel 1694. Nuovo impulso allo sviluppo del paese fu dato dalla costruzione dal 1823 della nuova strada Chieri-Torino.


Sito istituzionale